Carnevale Abatese

È nel 1977 che si organizzò per la prima volta un raduno folk internazionale, che vide Sant’Antonio Abate sede di incontro di svariati gruppi folk provenienti da ogni parte del mondo in occasione del Carnevale. Negli anni successivi, nel periodo di Carnevale si cominciarono ad organizzare momenti di divertimento con canti e balli in maschera per le strade del paese.

Il Carnevale abatese in senso moderno nasce nel 1982, prendendo spunto dal Carnevale di Maiori, grazie ad un gruppo di circa 150 giovani abatesi, che dalla cittadina costiera fino a Sant’Antonio Abate condussero i carri allegorici del Carnevale di Maiori. Si festeggiava con il corteo per il centro cittadino anche la domenica successiva al Carnevale. Per ben sei anni il Carnevale abatese è stato festeggiato grazie al “prestito” dei carri allegorici di Maiori. Sul finire degli anni ‘80 i giovani abatesi impararono la tecnica di lavoro della cartapesta, ed il Carnevale “divenne abatese”. Il primo carro allegorico creato dai giovani abatesi fu “Il Vesuvio”, con la rappresentazione in cartapesta del simbolo partenopeo, tra il suono delle tammorre ed il ballo della tarantella.
Negli anni ‘90, fino al 1995, il Carnevale abatese fu sospeso, per poi essere ripreso e diventare tradizione locale. Tra le varie edizioni del Carnevale abatese, si ricordano i carri allegorici: “Bingo Bongo” (fine anni ’80), “Il cigno”, “I puffi”, “Remì”, “Venezia”(più recenti).
Dal 1995 il Carnevale abatese è divenuto appuntamento fisso, e ancora oggi coinvolge molti giovani che con passione e dedizione si impegnano lavorando la cartapesta e creando coreografie e performance.

Raccolta Adesioni

Maschere

I Partecipanti

0 -5 Anni

5 - 10 Anni

Premiazione



Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti.Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. .